Chi Siamo

La Confraternita della Vite e del Vino ha lo scopo di mantenere e sviluppare la cultura e le tradizioni vitivinicole della terra trentina, esaltandone i prodotti migliori.
Il 22 aprile del 1958 è stata fondata la Confraternita della vite e del vino di Trento da un gruppo di ex allievi dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige. Era da poco terminata la ricostruzione postbellica ed il Paese si stava muovendo velocemente per guadagnare posizioni e naturalmente nuove opportunità di lavoro e di sviluppo.
Lo spirito del 1958, data della costituzione, non è cambiato, anzi col passare degli anni è maturata la consapevolezza di una forte identità, indissolubilmente legata agli obiettivi originari del sodalizio: “conservare e custodire gelosamente le migliori tradizioni del nostro vino esaltandone i valori”.

Nell’arco di cinquant’anni l’attività della Confraternita, attraverso concorsi, selezioni, eventi, ha contribuito in
modo determinante alla crescita qualitativa dei vini trentini.
Quando ancora le guide enologiche non esistevano, la Confraternita con i suoi premi indicava la strada da seguire sulla via della qualità. Il ruolo che essa ha svolto – e tuttora svolge – come fucina di idee, di
stimoli, di riflessioni, nello sforzo di promuovere uno stile di consumo moderno ed evoluto e nel diffondere una sensibilità verso i prodotti enologici alimentata più da ragioni ideali che da contingenze edonistiche.
Nelle motivazioni che ne hanno sotteso la costituzione si può individuare anche l’origine di quel legame fra vino e territorio, quale espressione di un’autentica identità locale.
Ciò che ci aspetta adesso è un cammino da fare insieme su un percorso che richiede un impegno quotidiano, sia nel campo del miglioramento continuo del prodotto che in quello della conoscenza presso il consumatore, dei valori di sobrietà e dell’attenzione alla qualità.